Qual è la ghiandola bartolina?

Le ghiandole di Bartholin sono un paio di organi di segretezza molto piccoli che si trovano nella labia minora della vagina. Le ghiandole producono un liquido chiaro che serve come lubrificante per l’apertura vaginale. In generale, non è possibile vedere o sentire una ghiandola bradolina sana sotto la pelle. Se una ghiandola viene infettata o bloccata, tuttavia, si può sviluppare una cista palpabile che provoca disagio quando si esercita, cammina o si siede.

Un anatomista del tardo Ottocento chiamato Caspar Bartholin fu il primo professionista a documentare chiaramente l’esistenza e la funzione delle ghiandole. Queste ghiandole sono situate su entrambi i lati della base dell’orifizio vaginale. Ogni ghiandola è di circa 0,2 pollici (circa 0,5 centimetri) di diametro e secerne il fluido in un condotto da 1 pollici (2,54 centimetri). Il condotto si alimenta nell’orifizio vaginale, fornendo una piccola quantità di lubrificazione alla bocca.

I problemi medici che coinvolgono una ghiandola di Bartholin sono rari, ma possono essere seri. Infezioni batteriche trasmesse sessualmente, come la clamidia e la gonorrea, nonché le infezioni da streptococchi e stafilococchi possono infiammare potenzialmente questa ghiandola e portare ad una ostruzione. Muco e fluido si sviluppano nella ghiandola, ulteriormente irritano i tessuti e creano una cisti. Senza un trattamento, una cisti può crescere abbastanza grande da sporgere attraverso la labia e creare una massa morbida e palpabile.

Una grande cisti è spesso tenera al tocco e provoca dolore durante l’attività fisica. La labia può gonfiarsi, e una cisti può potenzialmente rottura e scaricare una sostanza lattea bianca o gialla. Un’infezione non trattata può eventualmente portare ad un ascesso disfiguro che continua a portare i batteri e causare flareups frequenti.

È importante che una donna visita il proprio ginecologo se nota la scarica o una massa crescente. Un medico può ispezionare la cisti, scaricare il fluido e raccogliere un campione di tessuto per assicurarsi che non sia canceroso. Il paziente viene sottoposto a screening per varie malattie trasmesse sessualmente come pure per aiutare a identificare il patogeno responsabile dell’infezione.

La maggior parte dei problemi con una ghiandola Bartholin può essere risolta con antibiotici orali. Un medico potrebbe suggerire di prendere bagni caldi e di pulire spesso i genitali per alleviare il gonfiore e il dolore. Occasionalmente, può essere necessaria una chirurgia per creare un’apertura permanente nel condotto della ghiandola per promuovere il drenaggio e impedire la cisti a ritornare. Un chirurgo potrebbe anche decidere di accusare una ghiandola gravemente danneggiata.