Qual è la connessione tra un’infezione sinusale e la tosse?

La connessione tra un’infezione sinusale e la tosse è nelle secrezioni nasali e sinusali che causano irritazioni alle vie aeree superiori e alle vie respiratorie. L’accumulo di congestione e muco in eccesso può provocare post gocciolamento nasale. Ciò spesso porta a una tosse tossica, o in alcuni casi una tosse di hacking.

La tosse è la difesa naturale del corpo per liberare i passaggi bronchiali e polmoni di irritanti e secrezioni. Nel caso di un’infezione sinusale e di tosse, la gola, le vie respiratorie ei polmoni possono diventare congestionati. La tosse aiuta a rimuovere il tratto respiratorio del muco. Ecco perché una tosse produttiva che accompagna un’infezione sinusale può aiutare a guarire il corpo.

Quando i seni diventano infiammati e gonfiati a causa della sinusite, in genere il paziente sperimenterà la pressione, il dolore e il drenaggio del fegato. Almeno, questo produrrà una fastidiosa goccia nasale post. Nel tentativo di svuotare i polmoni, il paziente tosiderà. Come una complicazione da un freddo, un’infezione del seno e la tosse possono rimanere per diverse settimane, anche con il trattamento.

La sperimentazione di queste due condizioni è in realtà comune. In alcuni pazienti affetti da infezioni del seno, una tosse può essere molto minore e non produttiva. Nei casi di tosse secca, si può raccomandare un tossicodipendente. Gocce di tosse contenenti mentolo possono lenire passaggi irritati e tosse calmanti associate a infezioni del seno. Molte persone ritengono che il miele smorza la gola e aiuta a alleviare la tosse a causa della sinusite.

Un’infezione del seno e la tosse possono diventare gravi se non trattati. In alcuni casi, queste condizioni possono verificarsi dopo che l’individuo ha subito un freddo cattivo che è lento a chiarire. Quando i passaggi del seno diventano gonfiati e trappola l’eccesso di muco, i batteri si moltiplicano e causano infezione. Se il paziente sviluppa una febbre e un fegato o un muco di giallo verdolino, questo in genere richiederà un corso di trattamento antibiotico.

Alcuni individui che soffrono di allergie stagionali sviluppano anche tosse e ciò che è conosciuto come sinusite cronica. La condizione cronica della sinusite può durare per due mesi quando l’individuo soffre di un infiammarsi. Gli attacchi ricorrenti della sinusite, accompagnati da sintomi di tosse o allergie, possono ricorrere durante tutto l’anno.

Le infezioni sinusali, con o senza tosse, sono a volte misdiagnosizzate, in quanto alcuni sintomi imitano altre condizioni. Ad esempio, alcuni individui con un’infezione sinusale possono anche soffrire di mal di denti e mal di denti. Ciò è dovuto al fatto che le terminazioni nervose della testa sono strettamente connesse.

Il paziente può erroneamente credere che un problema dentale è la causa del suo dolore e ritarda il trattamento appropriato. Oltre alla febbre, i sintomi di un’infezione sinusale possono includere scariche giallastre dalle narici, pressioni del seno, mal di testa o tossire il flacone scolorito. Alcuni individui possono anche sperimentare un gusto spiacevole in bocca. Oltre alla terapia antibiotica, un medico può raccomandare decongestionanti per ridurre le membrane gonfie e promuovere la respirazione libera.