Qual è la connessione tra malattie epatiche e prurito?

La malattia del fegato e il prurito sono strettamente connessi, infatti il ​​prurito è un segno di rivelazione della malattia epatica quando si tratta di un prurito generalizzato in tutto il corpo, noto come prurito. Il prurito può anche essere associato all’insufficienza renale e ad altre malattie sistemiche, ma quando la gente sperimenta questo sintomo, ingiallimento della pelle e degli occhi e tenerezza addominale, la malattia del fegato è probabile colpevole. Ci sono farmaci disponibili per gestire il problema in modo che i pazienti con malattie epatiche si sentiranno più a proprio agio.

Il preciso meccanismo dietro la connessione non è ben compreso. Negli individui sani, il fegato agisce come un filtro, rimuove tossine e irritanti dal flusso sanguigno in modo da poter essere eliminati. Le persone con malattie epatiche non possono filtrare efficacemente il sangue e alcuni ricercatori hanno suggerito che gli irritanti possono accumularsi nel sangue e depositare nella pelle. Un altro segno della malattia del fegato è l’irritazione dei vasi sanguigni che conducono alle vene spider sotto la pelle, un indicatore che le vasi sono infiammate a causa di qualcosa nel sangue.

È anche possibile che la malattia epatica e il prurito siano associati a causa della neuropatia. Irritanti nel sangue possono danneggiare i nervi, causando loro di inviare segnali confusi o misti al cervello. I nervi possono leggere sensazioni neutre o inesistenti come prurito, nel qual caso la pelle del paziente è totalmente normale, ma ancora si sente pruriginosa.

Il più avanzato della malattia del fegato, più grave può essere il prurito. L’organo diventa sempre più in grado di filtrare in modo efficace e le tossine nel sangue non possono essere eliminate da altri organi. Le persone con malattie epatiche possono gravi lesioni gravi come tentano di affrontare il prurito. Alcuni possono provare a indossare guanti di notte in modo da non graffiare se stessi nel sonno.

Parecchie cose possono essere fatte per aiutare a gestire la pelle prurita causata da malattie epatiche. I farmaci possono sbucciare la sensazione, le applicazioni topiche possono lenire la pelle irritata ei pazienti possono anche provare meditazione e immagini guidate. Se la malattia epatica sottostante può essere gestita, ciò dovrebbe rendere i sintomi meno gravi, rendendo il paziente più confortevole e riducendo il rischio di complicazioni, come infezioni causate da graffi incessanti. I pazienti devono essere attenti ai cambiamenti del colore e della struttura della pelle, in quanto questi possono indicare una riduzione della funzionalità epatica.