Qual è il retinil acetato?

L’acetato retinilico è una delle principali forme di vitamina A utilizzata negli integratori alimentari. La vitamina A non è una vitamina, ma in realtà un gruppo di vitamine liposolubili, di cui il retinolo è la forma più utilizzabile. L’alternativa sintetica per l’acetato retinile è retinil palmitato o retinolo palmitato come spesso è scritto. La vitamina A, altrimenti indicata come retinolo, è essenziale per lo sviluppo della pelle normale e la sua presenza attiva nei cosmetici si dice che altera la composizione della pelle. Questo componente attivo è di solito in forma di retinolo palmitato.

La vitamina A è critica in molti dei processi del corpo come la visione, la crescita, l’osso e lo sviluppo del cervello, la riproduzione e la funzione del sistema immunitario. Il retinil acetato e gli altri retinoidi sono popolari come sostanze antiaging perchè la vitamina A è facilmente assorbita attraverso la pelle. Questo sembra provocare un aumento del collagene che poi porta alla pelle più giovane. I diversi tipi di retinoidi includono retinil acetato, palmitato, acido retinoico e retinaldehide.

Le forme più deboli sono l’acetato retinilico e il palmitato e mentre sono di solito consigliate per coloro che hanno la pelle sensibile, la loro azione anti-invecchiamento non è considerata come buona come il retinolo e la retinaldehide. L’acido retinoico, più comunemente conosciuto come retin A, è economico ed efficace, ma di solito solo a prescrizione. È anche usato spesso come un trattamento acne.

Un dosaggio eccessivo di vitamina A può essere dannoso e i sintomi includono stanchezza, diminuzione dell’appetito, vomito, mal di testa e perdita dei capelli. Una carenza, d’altra parte, può causare cecità nei bambini e una maggiore vulnerabilità alle complicazioni da infezioni comuni di infanzia. Esistono fonti di vitamine vegetali e vegetali, con la categoria precedente, comprese le uova, le carni e i prodotti lattiero-caseari e la seconda da verdure come carote, albicocche, broccoli e verdure più scure e verdi. La vitamina A è una vitamina solubile in grassi, il che significa che è immagazzinato nei tessuti del corpo. A differenza delle vitamine idrosolubili, queste possono accumularsi facilmente a livelli tossici.

La forma più comune di vitamina A utilizzata negli integratori vitaminici è l’acetato, mentre il palmitato si trova più spesso nei prodotti alimentari fortificati in quanto forma molto più stabile. Entrambe sono forme commerciali importanti e vengono spesso aggiunte come miglioratori e coloranti alimentari. Poiché la vitamina A è sensibile al calore e alla luce, occorre prestare attenzione allo stoccaggio dell’acetato retinilico anche nella misura in cui molti esperti della pelle suggeriscono che le creme che lo contengono si applichino solo di notte.