Cosa è la contrazione muscolare?

Attraverso il processo di contrazione muscolare, la tensione si sviluppa all’interno del tessuto muscolare, che può o non può portare al movimento di una parte del corpo. Il termine contrazione spesso significa abbreviare, tuttavia, durante una contrazione muscolare, la tensione può causare i muscoli a rimanere gli stessi, ottenere più a lungo o diventare più corti. Il processo fisico della contrazione avviene rapidamente e in pochi passi.

Le due proteine ​​che sono responsabili delle contrazioni muscolari sono l’actina e la miosina. Quando la miosina e l’actina interagiscono, provoca un cambiamento nella forma delle cellule muscolari. Le contrazioni si verificano quando i filamenti dell’attin in realtà scivolano sui filamenti di miosina. Questa diapositiva provoca una modifica della forma delle cellule muscolari che producono un movimento, considerato una contrazione muscolare.

A seconda del muscolo e del risultato previsto della contrazione, i muscoli possono allungare o ridurre. Una contrazione concentrica si verifica quando il muscolo diminuisce in lunghezza, ad esempio quando si esegue un arricciamento del bicipite. Una contrazione eccentrica si verifica quando il muscolo aumenta di lunghezza, come quando si fa un push-up.

Le contrazioni muscolari possono determinare un movimento o un movimento. Quando si tenta di spingere o tirare un oggetto fisicamente immobile, come un edificio, l’onere del muscolo supera la pressione prodotta dal muscolo contraente. Questo non comporta alcun movimento dell’oggetto o del muscolo e viene conosciuto come una contrazione isometrica. D’altra parte, le contrazioni isotoniche comportano movimenti in atto. Se il muscolo è più forte del carico che sta cercando di spingere o tirare, si otterrà un movimento.

Ci sono due tipi di contrazioni: volontarie e involontarie. La differenza tra i due si riduce al pensiero conscio e al controllo inconscio. I muscoli scheletrici, noti anche come muscoli striati, sono muscoli volontari, mentre muscoli lisci e muscoli cardiaci sono muscoli involontari. I muscoli scheletrici sono chiamati così come sono di solito attaccati allo scheletro per fornire supporto e causare movimento. Il muscolo cardiaco si trova solo nel cuore, e il muscolo liscio si trova all’interno degli organi interni, come lo stomaco, la vescica e gli intestini.

I muscoli volontari vengono manipolati dai comandi coscienti del cervello. Questi muscoli devono essere stimolati da impulsi nervosi. Questo segnale è conosciuto come un potenziale d’azione e motiva le fibre muscolari per produrre contrazioni. Ad esempio, per camminare, si deve stimolare consapevolmente il corpo per eseguire l’azione. Per far ciò, il cervello invia un impulso nervoso ai muscoli delle gambe in modo che si contraggano e si rilassino finché la persona invia un altro messaggio per fermare l’azione.

I muscoli lisci e cardiaci sono muscoli involontari, quindi non hanno bisogno di essere coscienti per stimolare le contrazioni. Invece, viene avviata una contrazione muscolare del muscolo liscio o cardiaco all’interno dell’organo stesso. All’interno del sistema digestivo, l’introduzione di cibo è ciò che provoca le contrazioni di spostare il cibo attraverso il sistema. Allo stesso modo, il cuore controlla le proprie contrazioni attraverso impulsi elettrici che nascono nel cuore.