Che cosa è la perdita di sperma?

La perdita di sperma avviene tipicamente durante l’eiaculazione, sia che l’eiaculazione sia il risultato di masturbazioni, rapporti sessuali o emissioni notturne. Storicamente, la perdita di sperma in qualsiasi modo diverso dal rapporto sessuale eterosessuale per scopi riproduttivi è stato considerato medico pericoloso. Questi atteggiamenti sulla perdita di sperma continuano a persistere in alcune culture, specialmente nella cultura indiana tradizionale. La medicina moderna ha determinato, tuttavia, che non ci sono conseguenze negative psicologiche o fisiche da temere dalla perdita di sperma.

Durante la storia, diversi medici, psichiatri e altri esperti hanno creduto che il seme è uno dei più cruciali dei fluidi corporei. Molti hanno sostenuto che tutta la forza fisica e mentale e la salute provengono dal seme. Negli ultimi tempi, uomini di culture europee e di altre culture sono stati invitati a conservare il loro seme nel loro corpo per quanto possibile, al fine di ottimizzare la salute fisica e mentale. Più si esiculare un uomo secreto, si pensava, più si faceva vulnerabile alla malattia, alla debolezza, alla malattia mentale e persino a compromettere la cognizione permanente. Queste paure probabilmente derivano dalla convinzione che gli uomini dispongono di una quantità limitata di sperma e che la loro escrezione indiscriminatamente potrebbe causare la loro esaurimento della loro fornitura a livelli pericolosamente bassi.

I professionisti medici moderni credono ora che gli uomini producano regolarmente nuovi liquidi spermatici e seminali e che quindi non ci sono motivi per temere l’esaurimento permanente di sperma all’interno del corpo. Mentre l’eiaculazione non è più considerata potenzialmente dannosa dalla comunità medica, le paure circa la perdita di sperma persistono in alcune culture. Molti credono che l’eiaculazione frequente possa portare alla diminuzione della fertilità, alla disfunzione erettile oa danneggiare gli organi genitali più tardi nella vita. Altri ritengono che l’eiaculazione frequente può causare una funzione cognitiva compromessa, perdita complessiva della forza fisica o follia.

Mentre la perdita di sperma non è pericolosa, alcuni esperti hanno identificato una nevrosa conosciuta come la sindrome di Dhat, che può affliggere coloro che temono le possibili conseguenze mediche della perdita di sperma. Si ritiene che i sintomi della sindrome di Dhat si verificano a causa dello stress di sperimentare l’ansia riguardo alla perdita di sperma, piuttosto che dalla vera perdita stessa. Le vittime di questo disturbo psicologico spesso presentano sintomi psicosomatici, tra cui la debolezza muscolare, il sonno, la perdita di peso e il dolore. Molti casi della sindrome di Dhat sono stati trattati con successo educando le vittime sui fatti che circondano la produzione di seme e l’eiaculazione.